ATTUALITÀ

RAPPRESENTAZIONI NELLA PROSSIMA STAGIONE

RAPPRESENTAZIONI NELLA PROSSIMA STAGIONE

RAPPRESENTAZIONI NELLA PROSSIMA STAGIONE

18.05.2020

Fiduciosi e pienamente certi che la danza ritornerà presto a conquistare i palcoscenici, con l'entusiasmo e la coinvolgente forza di sempre, stiamo già pianificando il futuro. Ne volete un assaggio? Le quattro coproduzioni previste nell’ambito dell’attuale edizione sono posticipate alla stagione teatrale 2020/2021 e andranno in scena in alcuni teatri svizzeri selezionati.  Siamo impazienti di assistere a due première: «Nothing Left», opera di Tabea Martin e «I am who I am who I am» con il Tanz Luzerner Theater. Con altrettanta impazienza attendiamo anche la prima serata con Ioannis Mandafounis e il suo «Faded», ma anche la prima rappresentazione della pièce «Ludum» insieme alla Anton Lachky Company.

WEBPANEL «POST-CORONA CREATIVITY»

WEBPANEL «POST-CORONA CREATIVITY»

WEBPANEL «POST-CORONA CREATIVITY»

18.05.2020

Il 7 maggio 2020, i professionisti del mondo della danza, attivi in Svizzera e in oltre venti Paesi del mondo, hanno seguito online dal vivo la nostra tavola rotonda «Post-Corona Creativity». Un gruppo selezionato di professionisti del mondo della danza ed esperti di sociologia e psicologia ha discusso per tre ore, nell’ambito di un incontro tenutosi in remoto, delle strategie future che, all’insegna della creatività, potrebbero cristallizzarsi, in tempo di pandemia e post-pandemia, nel settore delle arti dello spettacolo.  Sui nostri canali digitali potrete consultare i risultati di tale scambio di opinioni avvenuto tra Marc Brew, Guy Cools, Gilles Jobin, Teresa Koloma Beck, Ioannis Mandafounis, Ella Rothschild, Isabella Spirig, Kylie Walters e Xie Xin – una visione piena di ottimismo e di ispirazione! LINK

LA DANZA, IN RETE

LA DANZA, IN RETE

LA DANZA, IN RETE

29.04.2020

In questo delicato momento, i professionisti attivi nel mondo della danza lavorano tutti da casa. Un’agile postazione di telelavoro che si muove sinuosa attraverso porte e corridoi e che, passando dalle scale, conduce fino in giardino, per poi far ritorno a casa. Anche nello spazio digitale il sipario si leva su scenografie splendide, inedite, che invogliano a ballare, tra le proprie quattro mura. Con una carrellata di interviste e nuovi video di rinomate produzioni, la danza contemporanea è di scena anche nel mondo digitale e, nella sua poliedrica molteplicità di forme ed espressioni e con l’internazionalità di sempre, misura i battiti e le pulsazioni che il presente ci offre. Abbiamo fatto qualche ricerca e scelto per voi alcune proposte, la selezione è ristretta e ben mirata, ma ne trapela una bravura senza limiti. LINK

Giornata Mondiale delle Danza 2020

Giornata Mondiale delle Danza 2020

Giornata Mondiale delle Danza 2020

29.04.2020

Oggi è la Giornata Mondiale delle Danza. Pensavamo di poterla celebrare con voi nella cornice di Steps, sui palcoscenici di tutta la Svizzera, invece la festeggeremo restando a casa. Ricevete virtualmente il messaggio che la Giornata Mondiale della Danza vuole portare quest’anno. Il 2020 rende onore a Gregory Magoma – la cui creazione era anche tra gli spettacoli in cartellone per l'edizione di Steps 2020. Il ballerino e coreografo di Johannesburg ha realizzato, per la compagnia sudafricana Via Katlehong, una pièce avvincente e nel contempo critica verso la società.

 

In un periodo come questo, in cui molti artisti non possono lavorare e i teatri e i palcoscenici sono chiusi, è più necessario che mai interrogarsi sull’identità della danza. Anche Gregory Maqoma riflette intensamente sulla questione: «La danza non è un fatto politico, ma lo diventa poiché, in ogni sua più piccola sfaccettatura, vive di relazioni interpersonali». L’artista ci esorta, rivolgendoci un appassionato appello, a vivere attivamente la danza e ad utilizzarla come strumento per migliorare il mondo. Insomma, anche di fronte alle più grandi sfide, non dobbiamo mai smettere di ballare...

 

Attendiamo impazienti che la danza torni presto sui nostri palcoscenici e riparta alla conquista del mondo.

DANZA IL MONDO (COMMUNQUE)

DANZA IL MONDO (COMMUNQUE)

DANZA IL MONDO (COMMUNQUE)

29.04.2020

A dire il vero, fino al 16 maggio avrebbero dovuto essere in tournée in tutta la Svizzera, facendo tappa in ben 32 località, tra città e villaggi. In segno di solidarietà, condividiamo con voi su Facebook alcuni videomessaggi provenienti da tutto il mondo e registrati dagli artisti che avrebbero dovuto partecipare all'attuale edizione del Festival. Raccontano di vite in periodo di lockdown e di come si continui a ballare. LINK

Cancellazione del festival a causa del Coronavirus

Cancellazione del festival a causa del Coronavirus

Cancellazione del festival a causa del Coronavirus

17.03.2020

In ragione degli attuali sviluppi e delle nuove disposizioni emanate dal Consiglio federale, comunichiamo che la 17a edizione di Steps, Festival della danza del Percento culturale Migros, prevista dal 23 aprile al 16 maggio 2020, non avrà luogo – per il bene del pubblico, di tutti gli operatori culturali, dei collaboratori, dei partner e di tutta la popolazione. Desideriamo rivolgere un enorme ringraziamento al nostri 38 teatri partner che in questo momento impegnativo hanno accolto a piene mani la decisione di annullare l’evento. Per questa edizione di Steps gli artisti in cartellone erano tanti e di grande talento, siamo molto spiacenti che non abbiate modo di poterli vedere sulla scena.

 

Soprattutto in questo momento particolarmente difficile è cruciale sostenere il mondo della danza svizzero. Il Percento culturale Migros resta fedele al suo impegno. Le coproduzioni per l’attuale edizione di Steps andranno in scena e partiranno in tournée da quest’autunno. Rientra nella cornice di tali rappresentazioni la pièce «I am who I am who I am» del Tanz Luzerner Theater coreografata da Jasmine Morand, Ella Rothschild e Caroline Finn, così come l’opera «Nothing Left» della compagnia Tabea Martin. Saliranno sul palco anche «Faded», la coproduzione con la compagnia ginevrina Cie Ioannis Mandafounis, così come la coproduzione internazionale «LUDUM» dell’Anton Lachky Company. A tempo debito seguiranno ulteriori informazioni.

 

È garantito il rimborso dei biglietti acquistati. Per avere maggiori informazioni in merito vi raccomandiamo di rivolgervi ai luoghi in cui avete effettuato l’acquisto, vale a dire presso i rispettivi teatri o i punti vendita Starticket e Ticketcorner.

 

In questo momento di volatilità e incertezze, il nostro ringraziamento a coloro che sostengono il Festival è grande. Grazie di cuore a tutti e abbiate cura di voi!

WORKSHOP PER PROFESSIONISTI DELLA DANZA

WORKSHOP PER PROFESSIONISTI DELLA DANZA

WORKSHOP PER PROFESSIONISTI DELLA DANZA

17.02.2020

Non si danza soltanto sul palcoscenico: Steps offre a tutti i professionisti attivi in Svizzera nel mondo della danza la possibilità di conoscere da vicino il lavoro delle grandi star internazionali. I maestri sono i ballerini delle compagnie ospiti di Steps. L’offerta è ampia e variegata e contempla numerosi workshop che si terranno ai quattro angoli del Paese. Si parte dalle tecniche di danza contemporanea, in compagnia di Smaralia Karakosta, per passare ai ritmi hip hop di Rémi Autechaud, fino a includere gli esperimenti di improvvisazione a massima velocità insieme a Anton Lachky, come pure i workshop di danza inclusiva tenuti dalla AXIS Dance Company. Per visualizzare il programma completo con tutti i workshop e per avere maggiori informazioni riguardanti l’iscrizione basta un clic qui.

PROGRAMMA

PROGRAMMA

PROGRAMMA

17.02.2020

I nostri opuscoli con il programma sono in stampa. Saranno disponibili in italiano, francese e tedesco. Ordinate qui una copia tutta vostra. In marzo l’opuscolo sarà nella vostra buca delle lettere.

ACCESSIBILITA

ACCESSIBILITA

ACCESSIBILITA

17.02.2020

La danza per tutti: l’inclusione è un aspetto cruciale del Festival e la possibilità di garantire al pubblico un accesso senza barriere ne costituisce parte integrante. In collaborazione con il Servizio Cultura inclusiva e l’organizzazione per persone disabili Sensability, il Percento culturale Migros ha pubblicato una guida per un accesso alla cultura senza barriere, edita in tedesco e francese («Ein hindernisfreier Kulturbesuch/Pour une sortie culturelle accessible»), destinata ai nostri teatri partner e a tutti gli interessati che organizzano eventi culturali. Si tratta di un pratico manualetto che informa gli organizzatori in merito alle esigenze specifiche nutrite dai visitatori con diversi tipi di disabilità e fornisce un ventaglio di validi consigli su come garantire al pubblico un accesso senza barriere. Sulle pagine web di Cultura inclusiva e Sensability la guida è disponibile e scaricabile gratuitamente in formato PDF. La versione italiana della guida («Fruizione culturale senza ostacoli») uscirà in autunno 2020. Foto: AXIS Dance Company «Flutter» © Steve Disenhof

IL TEMA DEL FESTIVAL

IL TEMA DEL FESTIVAL

IL TEMA DEL FESTIVAL

09.01.2020

Il leitmotiv della presente edizione è il tema dell’«identità». Isabella Spirig, la direttrice artistica del Festival, svela nell'editoriale quali domande e riflessioni l’hanno accompagnata durante tutta la programmazione.

LA DANZA NELLE SCUOLE

LA DANZA NELLE SCUOLE

LA DANZA NELLE SCUOLE

09.01.2020

Alla vigilia del Festival, il Percento culturale Migros offre diversi workshop nelle scuole, alle classi di allievi con almeno dieci anni di età. A scuola è data al giovane pubblico la possibilità di scoprire da vicino la danza contemporanea e provare dal vivo brevi passaggi di una coreografia riproposta poi sul palco durante il Festival. Per sapere in quali regioni offriamo questo programma di mediazione, basta un clic qui.

 

SINTONIZZATEVI!

SINTONIZZATEVI!

SINTONIZZATEVI!

09.01.2020

Nei mesi che precedono il Festival restate aggiornati, le ultimissime sono pubblicate qui sul nostro sito, nella nostra newsletter, su Facebook e Instagram.